Dossier Capelli: aiuto, mi cadono…

La bellezza dei capelli nasce da “dentro”. Puoi coccolare la tua capigliatura con shampoo, lozioni e balsami delicati e idratanti, ma il vero segreto per avere una chioma tutto volume e lucentezza è quella di offrirle anche i nutrienti utili alla sua salute. Per questo, sono nati i nutricosmetici, integratori che ti forniscono un concentrato di principi attivi utili a coniugare bellezza e stato di forma della tua capigliatura: agiscono in modo mirato su bulbi, cuoio capelluto e microcircolo, migliorandone le funzioni e sono un pass passepartout per aiutarti mantenere inalterato un punto di forza della tua femminilità. Perché, inutile dirlo, anche non sei una Sansone in gonnella, ci tieni ad esibire una capigliatura luminosa e sana e quando i tuoi capelli hanno qualche problema vai in fibrillazione. In realtà, devi solo passare al contrattacco: con le armi giuste. Ecco quelle proposte dai nostri esperti.

In autunno, i tuoi capelli cadono più del solito. Non temere: non è il segno di una calvizie incipiente. E’ solo un’eredità a distanza dell’estate e del bombardamento degli ultravioletti. Radiazioni luminose e calore soffocano i follicoli di radicali liberi, facendoli passare in modo più generalizzato e rapido nella fase di telogen, momento in cui i vecchi capelli vengono sostituiti da nuove leve. Il turn over viene quindi accelerato e in autunno la caduta è più consistente. Effetti analoghi anche dopo una dieta troppo drastica, se sei stressata, o schiava delle sigarette perché i capelli sono uno specchio delle tue abitudini. L’alimentazione sbilanciata li mette a corto di aminoacidi e antiossidanti fondamentali per un perfetto turn over. Le sostanze tossiche del fumo,invece, si accumulano al loro interno e li “avvelenano”. Lo stress agisce in modo ancor più subdolo: fa aumentare nell’organismo la quota di testosterone, ormone maschile che,
trasformandosi in Di-idro Testosterone, ha un’azione tossica sui bulbi. E per i capelli “son dolori”…

Fai così. Metti in tavola agrumi, peperoni, kiwi e ribes nero: ti forniscono la vitamina C che riduce l’azione dei radicali liberi. Un occhio di riguardo per carni animali, uova, legumi e vegetali a foglia verde: sono fonte di cistina, un aminoacido che entra a far parte della cheratina, la proteina essenziale che forma le cellule della fibra dei capelli. Non dimenticare anche i fiocchi di miglio: contengono acido silicico che dà struttura al capello. Offri un aiuto extra alla tua chioma con i nutricosmetici a base di un mix anticaduta: aminoacidi solforati come la taurina , vitamine e minerali come la B6 e lo zinco che sono essenziali alla sintesi della cheratina e catechine, antiossidanti che migliorano l’irrorazione del cuoio capelluto .Il microcircolo diventa perciò più attivo e i bulbi ricevono le sostanze utili alla crescita dei capelli. Ne bastano due compresse al giorno da assumere durante il pasto, per 3-6 mesi. Dopo 90 giorni volume e brillantezza sono già evidenti, mentre al termine della cura (per altro ripetibile) gli effetti sono tangibili: riduzione della caduta nel 73% dei casi e un aumento del diametro del capello di 0, 05 micron

Se non basta. Dal medico, invece, se i capelli diventano più sottili, o se quelli che cadono non hanno la stessa lunghezza e ne trovi alcuni molto più corti. In guardia anche se, facendo la riga in mezzo, non coprono il cuoio capelluto: sono segnali da valutare per capire se sono le spie di un’iniziale calvizie, legata magari ad un’eccessiva azione degli ormoni maschili. I rimedi ? Lozioni che aumentano l’irrorazione del cuoio capelluto eventualmente associati a cure ormonali, comprese certi tipi di pillole anticoncezionali.

NON E’ VERO CHE…

Non devi mettere il cappello o il casco: è una diceria che facilitano la caduta.

Tagliare i capelli: non è vero che li rinforza e li fa crescere di più. Il taglio elimina solo le doppie punte e quindi la parte danneggiata dei capelli lunghi.

Hai la forfora? Leggi come combatterla.

6 commenti

  1. fio_0

    Molto interessante questo articolo, vorrei sapere se la redazione può rispondere, qual’è lo specialista medico che si occupa dei capelli…il dermatologo? perchè di solito sembra una questione prettamente estetica e i consigli si chiedono al parrucchiere,ma se avessi il sospetto di una calvizie (la riga in mezzo mi mette il dubbio)e volessi affrontarla in maniera scientifica a chi rivolgermi????

  2. la redazione di starbene

    PER FIO- SAID
    Lo specialista dei capelli è il dermatologo. Poi ce ne sono di “superspecializzati”, che hanno approfondito in modo particolare il tema della tricologia. Ma attenzione: si tratta sempre di medici. Cerca informazioni presso le Cliniche dermatologiche universitarie della tua città o della città grande più vicina a te. Su Internet esistono anche dei siti di società scientifiche che riuniscono dermatologi specialisti in questo campo. Verifica le loro qualifiche.

  3. simixx

    salve a tutti io ho 20 anni e ho un problema con i miei capelli . cadono e cadono e cadono ma calva non sono però ho paura che llo diventino tutto ad un tratto ho avuto qst problema . prima lavavo i miei capelli una volta a settimana poi ho cominciato a lavarli 3 volte a settimana adesso ogni 4 giorni. perk si sporcano più rapidamente a cosa è causato? utilizzo la linea provost contro la caduta e quella contro i capelli secchi . ma non sembra funzioni in più prendo la linea bioscalin la pillola , ma non sembra funzioni anzi.!!! che devo fare?? consigli che aiutino perk non cè la faccio!! :S

  4. fio_0

    grazie al vostro articolo ed alla vostra risposta ho contattato una dermatologa specializzata in tricologia che mi ha rassicurato sulla situazione e mi ha dato una cura di lozioni e shampoo specifici.
    Mi sembrava quasi ridicolo andare da una dott.ssa per un problema di capelli che ho sempre ritenuto una questione prettamente estetica e quindi di competenza del parrucchiere,ma grazie a voi ho saputo a chi fare riferimento .

  5. biancaneve1969

    salve ho un problema di capelli grassi li devo lavare tutti i giorni l’unico rimedio che mi consigliano per questo problema è la pillola esiste un’altro tipo di cura ?

  6. irina89

    Salve! Anche io ho avuto qualche problemino con i miei capelli..ho iniziato a perderne tantissimi e inoltre notavo che si assottigliavano sempre di più.Ho effettuato un’ecografia pelvica e ho riscontrato di avere microcisti ovariche..Quindi ho dovuto prendere forzatamente la pillola sospendendola però dopo 5 mesi a causa dei troppi effetti collaterali.I miei capelli ne hanno giovato di questo trattamento però credo che non avrei ottenuto lo stesso risultato se nona avessi utilizzato fiale anticaduta o l’olioshampoo senza agenti schiumogeni..sono i primi ad aggredire il cuoio capelluto.Adesso ripeterò il trattamente con le fiale nel periodo autunnale dove già fisiologicamente i capelli cadono maggiormente.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>